Buzz, Dinosanguo e il coccodrillo giallo

Io sono Buzz

03112015-20151103_145006

Il protagonista era Buzz Laitiar che è andato sulla luna e appena ha messo piede sulla luna, siccome gli piaceva tanto, si è fatto la pipì addosso. Poi il suo compagno gli ha chiesto “fammi una foto” e lui ha risposto “guarda che devo andare!”. Alla fine non gliel’ha fatta, gli ha detto che c’era un pianeta e il suo compagno s’è fatto la foto da solo.
Con loro, c’era anche un dinosanguo grande e verde, che si chiamava Dino, era aggressivo e succhiava il sangue. Buzz se l’era portato dietro. Quando Buzz si è fatto la pipì addosso, Dino si è trattenuto perché scappava anche a lui. E ha detto: “Io basta che mi distraggo e poi non mi scappa più”, ma poi gli è scappata lo stesso.
Oltre a Dino ci hanno portato anche un coccodrillo, che mangiava gli alieni nello spazio. Il coccodrillo era giallo. Infatti gli alieni ci sono arrivati da Buzz.
E poi è arrivato un terremoto sulla luna e sono corsi via con l’astronave. Hanno pigiato il tasto, rosso come il naso di un pagliaccio, ma Buzz il pulsante rosso non poteva pigiarlo prima dell’ora. Il pulsante doveva essere schiacciato alle 11 di pomeriggio. Sono partiti a razzo.
La navicella è partita ed è atterrata su Giove. Però, prima di arrivare su Giove, la navicella si è schiantata e sono rimasti bloccati su un altro pianeta, che si chiamava Marte. A quel punto sono arrivati altri astronauti che hanno preso tutti: Buzz, il compagno, il dinosanguo e il coccodrillo e così sono tornati sulla Terra.

Prima A
Scuola Primaria Andrea Del Sarto

Progetto Tuttestorie

Small subtitle here

Recent works

All
Doposcuola a Storie
Halloween secondo il Porto
Io sono Buzz
Pubblicazioni
Quarte selvagge
Storie
Yeti