Amici spaziali

Io sono Buzz

03112015-20151103_145112

Prima è arrivato qua sulla Terra un’astronauta spaziale che si chiamava Buzz e ha incominciato a raccontarci la sua storia della Luna. Era vestito di bianco, tutto tutto di bianco, ma anche un po’ di giallo, blu e grigio. Aveva un vestito da custode della mensa e un casco.
Arrivò sulla luna e sembrava tutto una desolazione. C’era un silenzio che non aveva mai sentito… e… per l’emozione se l’è fatta addosso.
Mill, l’altro astronauta, diceva “mi fai una foto?” ma Buzz scappava dicendo “guarda quanto è bello quel cratere” e la foto non gliela voleva fare perché Mill era dispettoso.
A un certo punto arrivò un alieno e diventarono amici. All’inizio, quando si sono incontrati, si sono spaventati poi però si sono avvicinati piano piano per guardarsi meglio quando è arrivato un supereroe che li ha messi insieme. Il supereroe si chiamava Gigi. Tutti hanno detto il loro nome all’orecchio di Gigi e Gigi li ha presentati. Poi insieme sono partiti per un nuovo viaggio su Marte. Il collega dalla terra gli aveva detto che c’era un pulsante sulla navicella quando era l’ora giusta per partire. Però Buzz si è addormentato e si è svegliato 2 minuti prima. Poi hanno schiacciato il pulsante rosso e sono partiti per Marte. Lì hanno incontrato due nuovi amici. Erano due alieni che amavano giocare a basket.

Seconda A
Scuola Primaria Andrea Del Sarto di Firenze

Progetto TutteStorie

 

Small subtitle here

Recent works

All
Doposcuola a Storie
Halloween secondo il Porto
Io sono Buzz
Pubblicazioni
Quarte selvagge
Storie
Yeti