Su La Nazione, grazie all’articolo di Maria Serena Quercioli, parlano del nostro progetto di contatto con gli alieni! O meglio, il progetto è del miliardario russo Yuri Milner e dello scienziato Stephen Hawking, e si chiama Breaktrough Prize, noi abbiamo solo deciso di parteciparci! E come lo facciamo? scrivendo storie, e storie, e ancora storie! Infatti da novembre siamo in giro per le scuole elementari e le ludoteche di Firenze con i nostri laboratori con un solo obiettivo: scrivere racconti d’incontri con gli alieni per mandarle nello spazio e sperare che qualcuno possa un giorno possa leggerle! Sono racconti che parlano della curiosità e della paura verso quello che non conosciamo, di viaggi lunghissimi che ti portano su un pianeta lontano dove trovi alieni che assomigliano in tutto e per tutto alla tua famiglia, di conversazioni su nascondino e le patatine fritte con chi non sa assolutamente cosa siano e di domande per ora senza risposta come: esiste la pizza nella vostra galassia?

Quando tutti i racconti saranno scritti verranno spediti a Yuri Milner e Stephen Hawking, nel frattempo seguiteci perché li pubblicheremo anche sul nostro sito e sulle pareti del Porto!

 

12669605_918362108218258_3109374687715164158_n